Comunicadu de “Sa bertula antiga”

Con la presente informiamo che l’Associazione culturale “Sa bèrtula antiga” con sede in Vallermosa lavora, con successo ed entusiasmo, da diversi anni nel settore della lingua e della cultura sarda, svolgendo attività di ricerca, approfondimento e studio riguardante tale argomento. Lavoriamo soprattutto attraverso le leggi di settore, quindi la Legge 482/99 e la L.R. 26/97 ed ultimamente abbiamo sperimentato alcuni progetti di recupero della lingua sarda con il circolo degli emigrati di Amburgo (Germania)
Nel giro di alcuni anni siamo arrivati a gestire più di ottanta comuni, ubicati esclusivamente sulla provincia di Cagliari, provincia di Villacidro – Sanluri e provincia di Carbonia – Iglesias, sintomo che il lavoro che facciamo e la strada intrapresa è precisa, competente e non tralascia nessun aspetto: attività questa che ci ha permesso di occupare oltre 30 professionisti del settore che hanno gestito a vario titolo i progetti di cui sopra.
In questi anni, lavorando con tante realtà, siamo venuti a contatto sia con gli Uffici della Regione che con tanti Enti Locali.
Abbiamo collaborato, ci siamo confrontati, abbiamo voluto trovare un punto di accordo comune, con il rispetto reciproco per i ruoli svolti e soprattutto senza che ci fosse una interferenza da parte della RAS sulla variante linguistica utilizzata per sviluppare i progetti: ad oggi, per una nostra convinzione, vogliamo che le persone riconoscano la scrittura di un’eventuale comunicazione da parte delle amministrazioni locali, ragion per cui noi utilizziamo la lingua sarda nella variante campidanese, varietà locale: uno standard linguistico che non è nostro, di quello o di quell’altro, ma che è il risultato di anni di incontri e scontri fra i nostri operatori e la gente comune, che per noi rappresenta un importante punto di riferimento. Questo standard non lo riteniamo alternativo ai progetti della RAS o di altri Enti, pur essendoci differenze e mai ci siamo sentiti messi da parte, o addirittura censurati per il nostro modo d’agire. In una collaborazione attiva e fattiva, abbiamo agito nel modo che ci sembrava sempre più adatto, in piena libertà.
La realtà quotidiana ci vede impegnati in continui confronti con i sardi e a questi, alla “gente comune” più che mai, oggi viene spiegato cosa sia e quale sia una politica linguistica. Ogni volta facciamo in modo che la gente conosca la LSC od altri progetti linguistici esistenti nel panorama linguistico odierno. Mai abbiamo insegnato o detto, né mai pensato, che la Limba Sarda Comuna, esperimento che tutti conosciamo, sia stata una imposizione calata dall’alto, anche perché corrisponderebbe ad una falsità.
Partendo dal presupposto che afferma
“Altri Enti o Amministrazioni pubbliche della Sardegna saranno liberi di utilizzare le presenti norme di riferimento oppure di fare in piena autonomia le scelte che riterranno opportune “ abbiamo spiegato, con calma, pazienza e senza pregiudizi alla gente cosa sia la LSC e quali siano gli obiettivi che si prefigge.
Tanti affermano, come se fosse un dato acquisito, che la LSC sia rifiutata concretamente dalla popolazione, invece questa situazione merita molta più attenzione, perché la gente, una volta che conosce, una volta che è correttamente informata, non accetta più acriticamente le cose, ma ci ragiona, ci discute e non rifiuta a priori.
Sono anni di forte e rinnovato interesse culturale, come tanti ci impegniamo ad accrescere la conoscenza e l’amore verso la nostra lingua e pensiamo che l’ultima cosa da fare sia quella di inventarci nuovi problemi o crearci dei nemici con lotte fratricide.
Il piano triennale è un libro aperto, pieno di elementi molto interessanti e di nuovi spunti di riflessione: per questo sicuramente alla RAS chiediamo che intervenga anche con maggiori risorse per non fare in modo che il lavoro che tutti stiamo facendo vada vanificato e si perdano quelle preziose professionalità esistente sulla nostra splendida isola. Pensiamo che l’assessorato competente , a partire dalla conferenza di Fonni tenutasi recentemente per arrivare ad altri frequenti interventi, sta dimostrando interesse alla molteplici difficoltà del settore, e speriamo, come tutti quelli che ci lavorano da tempo, che i semi che quotidianamente gettiamo diano i frutti in un prossimo futuro.

Questo progetto di collaborazione va avanti in tutti i comuni nei quali esistono i nostri servizi linguistici, fra i quali, ne citiamo alcuni, in rappresentanza degli circa ottanta attualmente gestiti:
VALLEMOSA, SILIQUA, DECIMOPUTZU, DOMUSNOVAS, MUSEI, UTA, SARROCH, VILLA SAN PIETRO, PULA, DOMUS DE MARIA, TEULADA, ELMAS, ASSEMINI, DECIMOMANNU, ORROLI, NURRI, ESCOLCA, GERGEI, SIURGUS DONIGALA, SUELLI, SELEGAS, GUAMAGGIORE, GUASILA, GESICO, ORTACESUS, PIMENTEL, SANT’ANDREA FRIUS, BALLAO, ARMUNGIA, PAULI ARBAREI, LUNAMATRONA, VILLANOVAFORRU, USSARAMANNA, TURRI, SIDDI, TUILI, BARUMINI, GESTURI, LAS PLASSAS, SETZU, SERRAMANNA, SAMASSI, VILLASOR, SANLURI, FURTEI, SEGARIU, VILLANOVAFRANCA, SAN GAVINO MONREALE, VILLACIDRO, ARBUS, GONNOSFANADIGA, SARDARA, GUSPINI, GENURI, GIBA, S. GIOVANNI SUERGIU, GONNESA, SANT’ANNA ARRESI, SANT’ANTIOCO, PORTOSCUSO, SANTADI, VILLAPERUCCIO, PERDAXIUS, PISCINAS, NARCAO.

Questi gli operatori che hanno collaborato e collaborano con noi e che ogni giorno lavorano per dare il loro apporto alla “questione della lingua sarda”

Dott. Sarigu Salvatore
Dott. Spiga Rinaldo
Signor. Spiga Pietro
Dott. Orrù Giuseppe
Dott. Biolla Alessandro
Dott.ssa Matta Sonia
Dott.ssa Collu Marcella
Dott.ssa Atzei Veronica
Dott. Pintus Alessandro
Dott. Spiga Valentino
Dott. Silenu Michele
Dott. Stefano Dessi
Dott. Pinna Roberto
Dott.ssa Lecca Elisabetta
Dott.ssa Serra Veronica
Dott.ssa Cuncu Roberta
Dott.ssa Mameli Giorgia
Dott.ssa Piras Silvia
Dott. Ssa Serra Daniela
Dott.ssa Pittau Maria NUNZIA
Dott.ssa Marcialis Franca
Dott. Molinu Giuseppe
Dott.ssa Spano Michela
Dott.ssa Lecca Valeria

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: