La calunnia è un venticello

Siamo ai Saldi (in Bosincu) di fine stagione.

Tutti abbiamo poco da dire, meno Marinella, che, come al solito, non ha niente da dire, tranne la solita cantilena contro la LSC e i suoi sostenitori:

Sul blog di Maninchedda scrive in risposta ai i suoi interlocutori–che non sembrano prenderla troppo sul serio:

Marinella Lorinczi scrive: Gentili intervenuti, personalmente mi sono espressa su certi principi generali di condivisione o meno delle scelte politiche, quali che siano. Anche su cosa è legittimo e cosa no da parte del potere anche se eletto, ci sarebbe da discutere. Calza, invece, coll’argomento specifico dell’ufficio regionale linguistico, invocare la gestione democratica, in generale e in particolare. Non ripeto l’ultima frase perché mi sembrerebbe di far parte della barzelletta dove uno si meraviglia: “E come mai dite che io ripeto tutto due volte? E come mai dite che io ripeto tutto due volte?”Andrebbe essa (democrazia) associata al principio della trasparenza e dell’equità. Democrazia vuole dire, al momento attuale, e non nella Grecia dell’Antichità, il pieno coinvolgimento e il pieno rispetto della comunità interessata. E’ ciò che viene caldamente raccomandato anche nei processi di revitalizzazione linguistica. La scelta è semplice: autoritarismo oppure rispetto della volontà collettiva, attraverso l’attento ascolto di ciò che la collettività ha da dire (certe volte con formulazioni improprie o magari contraddicendo lo zelante revitalizzatore) e invitando, anzi, all’espressione dei propri sentimenti ed intendimenti. Sull’etica del linguista impegnato in operazioni di salvaguardia linguistica si sono espressi linguisti sperimentati. L’autoritarismo non genera molti risultati, tanto meno duraturi. Proprio per questo, gli operatori linguistici del Parteolla e del Basso Campidano diano retta ai loro compaesani e alla propria coscienza linguistica, che vanno benissimo (ho visto il sito).

Quanto all’importanza, per il romanista, della lingua francese, il sig. Jacko ha parzialmente ragione. Tuttavia le cose non stanno così in ambito scientifico internazionale.”

Di chi sta parlando Marinella? Chi sarà mai il “linguista impegnato in operazioni di salvaguardia linguistica” sulla cuietica si sono espressi linguisti sperimentati.”

Chissà!

Come al solito Marinella scrive per testimoniare ai propri mandanti la propria irriducibilità: “Hasta el estipendio siempre!”

Loro capiscono i suoi pizzinni e tanto basta.

Che i non affiliati non capiscano a Marinella non importa.

Le basta calunniare, tenendosi al riparo da eventuali rappresaglie e … calunnia, calunnia, qualcosa rimane sempre.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: