Il bilinguismo velenoso di Cristina

Anche in Sardegna esistono scuole in cui si usa una lingua diversa dall’italiano come lingua veicolare. Quella lingua è l’inglese.

In Olanda esistono numerose scuole anche superiori non private, in cui l’inglese viene usato come lingua veicolare per una parte delle materie.

È ovvio quali siano i vantaggi che risultano dalla frequentazione di queste scuole bilingui.

Cristina Lavinio non si è mai scagliata contro il bilinguismo italiano-inglese.

Si scaglia, ancora una volta, come sempre, contro il bilinguismo italiano-sardo.

Cioè, per difendere la pretesa dei Sassaresi di violare le indicazioni del Piano Triennale e rifiutarsi impunemente di tenere la metà dei corsi di formazione degli insegnanti in sardo, Cristina Lavinio si inventa dei pericoli inesistenti che minaccerebbero i poveri pargoli monolingui in italiano.

Ammesso che questi esistano da qualche parte.

Come si vede, la logica non è il lato forte dei nemici del sardo.

Quello che è auspicabile in una lingua che a loro piace, diventa esecrabile quando si porta avanti in sardo.

Pur di non perdere il proprio monopolio sul potere culturale sono disposti a dire qualunque fesseria e menzogna.

Sono dei perfetti cittadini italiani dell’era berlusconiana: completamente spudorati!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: