O l’Assessore, come fare?

O l’Assessore, ma lei ci vuole fare credere che noi siamo tonti?

Mi che noi a lei l’abbiamo capito, mi!

Lei se ne vuole prendere i voti di Sassari e dintorni e adesso da ragione a tutti i Sassaresi e da torto a tutti gli altri.

E ita est: fragu de eletziones antetzipadas at intesu?

E noi qui aspettando a lei a fare quello che ci ha promesso di fare in Fonne.

Il Piano Triennale dove demonio è?

Come fare senza Piano Triennale?

E l’università di Sassari che se ne vuole cuccare i quattrini per far dire tontese in italiano ai suoi clienti: in italianu “precari”.

Filosofia morale delle mie botte! Misía de Milía!

E lei cosa si crede che noi gliela facciamo passare liscia?

Mi o Milía che lei non è il primo assessore che ci passa davanti!

Eh, ne abbiamo visto di assessori! Balla!

La sa quella barzelletta dei carabinieri?

–L’Assessore si chiama con il dito … medio sollevato!

Avanti il prossimo: “Vieni avanti assessore!”

E come fare con la scuola digitale?

A Rubattu–sassarese, che coincidenza!–la vuole fare guardare la cosa?

E quello cosa ne sa?

Non è nemanco buono a fare quello che fatto!

Ma a lei lo servono i voti di Sassari, annó?

Mi che anche noi siamo buoni a contare.

Veda lei!

 

One Comment to “O l’Assessore, come fare?”

  1. Po caridadi… a bellu puntu seus lòmpius!!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: