Ita nosi serbit pro faer intrare su sardu in sa scola

Calincunu mi podet spiegare proita sa Regione non domandat a is universidades sardas (italianas de Sardinnia) de preparare una grammatica cuntrastiva sardu-italianu, ki fatzat de input a su materiale didaticu ki serbit a sa scola?

Poita faent cursos de archeología e non de sintassi e de morfología de su sardu?

Ah, is de sa fotografia funt puligas sfogadas…

3 Comments to “Ita nosi serbit pro faer intrare su sardu in sa scola”

  1. Caro Bolognesi,
    al solito le tue domande retoriche, fatte dalla tua cattedra di linguista, sono perfette e toccano i nervi scoperti della didattica emanante dalle Università.
    Personalmente è da tempo che non mi rammarico più della pochezza di quanto scaturisce dalle Università sarde. Ho sempre notato che la storia della scienza è stata fatta, molto spesso, dai non-cattedratici. Tu lo sai benissimo. Oggi esiste un bellissimo libro che ci regala una sorta di grammatica contrastiva, ed è di Andria Deplano, titolato BISURAS. E’ un testo bipartito: metà campidanese, metà logudorese. Leggilo, ne sarai gratificato. Così saprai quanto i non-cattedratici riescano a tenere alto il sapere dello scibile sardo.

    • Dae http://www.andriadeplano.it/bisuras.htm

      “Il corso di lingua e civiltà della Sardegna si propone come utile strumento di approccio alla conoscenza ed allo studio del sardo nelle due varietà principali della lingua parlata nell’isola: campidanese e logudorese.”

      S’ìncipit no est de sos mèngius, comentesisiat l’apo postu in sa lista de sas comporas pro pasca. A pustis lessu nd’apo a nàrrere sa mea, ca so belle siguru chi b’at cosa bona de gramutzare. Gràtzias pro su bandu.

      ps: su contu de sos catedràticos e de sa storia de sa scièntzia est una catzada, a su mancu a sa banda nostra de sa scièntzia.

  2. Mi so informadu a subra de su libbru de Deplano: non est una grammatica cuntrastiva sardu-italianu. Est una grammatica de su “logudoresu” de Durgale, furriada puru in “campidanesu” improbbabbile. Custu dd’at nau unu de is concas “campidanesas”: prenu de sballios. Connosco a Deplano e penso chi su chi m’ant contadu torret cun s’idea chi so so fatu de issu.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: