Perché ho preso in giro le guide turistiche di Santu Antine

Mi è arrivato questo commento al post sul libro di Mulas:

“le guide turistiche
August 20, 2012 at 4:25 pm (Edit)

…………ma lei pensa davvero di essere una persona intelligente quale crede di essere? era proprio necessario offendere la preparazione della guida del santu antine per poi pubblicizzare il libro del dott.mulas ? che tra l’altro ,insieme a mauro ,è un nostro carissimo amico ed estimatore? sa…. anche noi guide sappiamo tutte le varie teorie anche quelle di mulas al quale abbiamo presentato il libro………..”

Francamente non mi aspettavo che un blogghetto modesto come questo lo leggessero anche altri, oltre al ristretto giro dei miei aficionados.

Sennò avrei evitato la battuta sulle mani sotto la gonna della signora.

Un conto è prendere in giro un’entità astratta–che i miei lettori non possono conoscere e che neanche io riconoscerei–un’altra cosa è ferire qualcuno personalmente.

Le mie scuse sincere per questo.

Io volevo prendere in giro gli esecutori della condanna al rogo/oblio, emessa dalle sovraintendenze di tutta la Sardegna, nei confronti di tutte le analisi del nostro passato che differiscono dalla “verità” ufficiale custodita dagli archeologi di stato.

Colgo nel tono usato dalla guide turistiche una specie di rimprovero per il mio “abuso di potere”.

Io sarei un potente che se la prende con dei lavoratori che fanno coscientemente il loro dovere.

Ma io non sono affatto potente: sono soltanto un rompiballe per vocazione, che già molti anni fa ha scelto di pagare tutti i prezzi possibili e immaginabili per la sua libertà intellettuale.

Anche se non sarebbe esatto dire che non conto niente, io potere non ne ho proprio, quindi le mie care guide turistiche, da quel punto di vista, non hanno niente di cui preoccuparsi.

Del resto io non ce l’ho proprio con loro: fanno il loro lavoro, che consiste nel dire esclusivamente quello che pretendono le sovrintendenze.

Ed è nei confronti degli archeologi di stato che era diretta la mia presa in giro.

So bene quanto sia difficile trovare un lavoro più o meno intellettuale in Sardegna: infatti io me ne sono andato 30 anni fa!

Tenetevi pure stretto il vostro lavoro: nessuno vi condannerà per questo.

Se mai sarà possibile, un giorno condanneremo quelli che vi costringono a umiliarvi in questo modo.

Come li condannerei, io, personalmente?

Come Pasquale Tanda sono un grande ammiratore di Dante, per cui la pena ovvia per i sovrintendenti non potrebbe che essere il contrappasso.

Li condannerei a stare inginocchiati nelle toilette usate dalle guide turistiche e, al posto della carta igienica, a leccare i loro culi.

One Comment to “Perché ho preso in giro le guide turistiche di Santu Antine”

  1. Caro Bolognesu, tu fai il rompiballe a regola d’arte. Le guide, è bene che leggano il tuo blog. Sarebbe bene che tutti leggessero il tuo blog. Ma hai ragione tu. In Sardegna c’è troppa merda stratificata e rinsecchita. Le guide si trovano tra l’incudine e il martello. Sono dipendenti: legano il padrone dove vuole l’asino (pardon, volevo dire il contrario). Sui temi dell’archeologia nessuno s’azzarda a dire qualcosa: chi comanda fa legge, e guai alla CULTURA, se s’intromette a reclamare le proprie ragioni. A me, che avrei molto da dire, hanno ficcato un fazzoletto in bocca, e guai a tunchiare! Non sono dell’entourage. E nonostante nel mio dominio Internet i visitatori siano numerosi e tutti mi diano ragione, finora nessun accademico mi ha espresso la propria vicinanza. Guai! Se qualcuno di loro lo facesse, la Corte dei Conti si accorgerebbe che quei cazzoni per 40 anni hanno vomitato pazzie, e gli chiederebbe indietro 40 anni di stipendio.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: