Caro papa

498

Caro papa, oggi verranno a vederti molti Sardi.

Si aspettano da te qualcosa di simile a un miracolo.

Si aspettano da te quello che si aspettano sempre da tutti i potenti: che qualcuno, dall’alto, risolva i loro problemi.

C’è chi ti chiede la messa in sardo e chi ti chiede di dire qualcosa sulla disoccupazione.

Chi si aspetta da te parole nuove e chi si aspetta che tu interceda per loro lassù, nell’alto dei cieli, o quaggiù, nelle bassure della politica.

Se ho capito bene il tuo messaggio, tu finora hai detto: “Io sono l’uomo che si è fatto uomo ed è rimasto uomo.”

E allora diglielo più chiaramente che non sei tu che puoi aiutarli.

Che l’unico miracolo possibile è quello che loro devono fare dentro se stessi.

Si, insomma, detto terra terra: “Aiutati che Dio ti aiuta!”

Diglielo che il miracolo che serve alla Sardegna è il rifiuto del voto di scambio, clientelare.

La scelta di governanti che siano perlomeno onesti e, col tempo, capaci.

Diglielo che i problemi della Sardegna se li sono creati soprattutto i Sardi stessi e che, comunque, solo i Sardi possono risolverli.

Diglielo che Dio non farà niente per loro, come non fa niente nemmeno per gente che sta molto peggio di loro.

Ecco, se sei un uomo, dicci queste cose.

Si ses omine!

P.S. Tocat a ammitire ki sa sintesi ki at fatu si podet atzetare: “Signore Gesù, dacci lavoro e insegnaci a lottare per il lavoro.”

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_sardegna/2013/09/22/la_preghiera_condivisa_con_i_fedeli_signore_ges_dacci_lavoro-6-330773.html

4 Comments to “Caro papa”

  1. Intanto il Papa e l’Arcivescovo hanno pronunciato alcune frasi in sardo. Frasi di ringraziamento e augurio, ma sempre in sardo. Vissinnioria su Papa, Deus ti ddu paghit !!

  2. Efis, mi sembra che Francischeddu abbia detto quello che vuoi e anche di più. Abbiamo un papa che è più a sinistra di tutti nel condannare il sistema economico-sociale globale disumano di sfruttamento ed esortare al suo cambiamento, ognuno come può.

  3. Papa di…..sinistra?? Chinpoko, temo tu abbia un po’ di confusione. E’ vero che la chiesa ha sempre fatto politica, ma non è una democrazia, è una teocrazia. E per definizione possiede la verità, scritta nella Bibbia.
    Il fatto che questo Franciscu “buchi lo schermo” non vuol dire che cambi la sostanza. Che sia simpatico o arcigno, sempri predi est !!! L’importante è il rapporto che lo Stato italiano stabilisce con la Santa Sede. Ecco, questo Papa credo che veda l’Italia come una piccola provincia di un immenso impero. Per fortuna.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: