Meteorismo cronico

038-2

Le idee di Giorgio Todde sull’indegnità democratica dei Sardi non vengono da un’occasioale scorpacciata di pasta e fagioli.

Il suo meteorismo è cronico, forse congenito.

https://i1.wp.com/www.sanatzione.eu/wp-content/archivio_media/uploads/2013/09/La-Nuova-22-09-13-URN-Sardinnya.jpg

Mi chiedo se Todde rinuncerà al suo diritto/dovere di vendicarsi:

“L’offesa deve essere vendicata. Non è uomo d’onore chi si sottrae al dovere della vendetta, salvo nel caso che, avendo dato con il complesso della sua vita prova della propria virilità, vi rinunci per un superiore motivo morale.”

Ma come ha dimostrato Mialinu Pira, in “La rivolta dell’oggetto, l’idealizzazione di Pigliaru sul “superiore motivo morale” nascondeva semplicemente il fatto che i ceti istruiti, anziché vendicarsi direttamente, preferivano rivolgersi alla “giustizia”, sempre schierata dalla loro parte. sottraendosi alle conseguenze che l’esercizio diretto della vendetta comportava, e cioè l’esporsi alle ritorsioni inevitabili della controparte.

Insomma, più che di “superiore motivo morale” si tratta di codardia bella e buona, indegna di “noi pastori”.

3 Comments to “Meteorismo cronico”

  1. E’ più convincente la tesi di Todde. Ripulire le cunette dalle immondizie, please, sarebbe una dimostrazione minima di affetto per la propria terra.

  2. Competenze concorrenti e controllanti hanno solo creato un muro burocratico insuperabile se non con la corruzione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: