Uno spettro si aggira per la Sardegna, lo spettro della LSU (2)

013-2

L’omone ha un cognome ingombrante, molto più ingombrante del suo macchinone.

Penso che la maggior parte di noi quel cognome non vorrebbe averlo, anche se ti garantisce un posto nella storia.

Ci sono diversi modi di passare alla storia e come ho scritto una volta a Renato Soru: “Lei vuole entrare nella storia, ma allora stia attento a dove mette i piedi!”.

Appunto…

Sarà per quello che deve ASSOLUTAMENTE passare alla storia in un altro modo?

Così, lui pretende di muoversi tra i vicoli di Cagliari con quel macchinone e con quel cognome.

La gente schizzava nei portoni per non morire ammazzata.

E così–io testimone oculare e olfattivo–bruciava la frizione cercando di fare marcia indietro, alla Marina, cercando di fare marcia indietro in salita.

Non sapeva degli scalini che interrompono la strada alle macchine.

Cagliari bisogna conoscerla…

(continua)

One Comment to “Uno spettro si aggira per la Sardegna, lo spettro della LSU (2)”

  1. E già, bisogna conoscerla….

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: