Italiani di serie B

Gigi_Riva_1964

Spacciau s’ollu de procu!

Il Cagliari, il simbolo della Sardegna, torna in serie B.

E con la nostra squadra retrocede anche la nostra illusione di essere italiani di serie A.

Il calcio–a dolu mannu–è molto di più di ventidue ragazzi in mutande appresso a una palla.

Non ho bisogno di spiegare nulla: lo sapete meglio di me e molti di voi ci credono pure.

Ma se il Cagliari rappresentasse davvero la Sardegna, allora dovremmo davvero temere il peggio: la serie C!

Orrore!

Dio non voglia!

Chissà cosa succederebbe se dovesse accadere l’impensabile.

Scontri in piazza, morti, devastazioni.

Eppure sarebbe solo logico: la Sardegna e i sardi in serie C ci sono già da molto.

Quali sono i nostri record?

Quello per la dispersione scolastica.

La presenza delle servitù militari.

La disoccupazione giovanile e non solo.

L’emigrazione.

Se non ci rifileranno le scorie nucleari, sarà soltanto perché Gianfranco Ganau si farà incatenare da qualche parte.

Eja, credici!

Serie B vuol dire essere una provincia poco importante.

Il Cagliari in serie B allora non rappresenterebbe la realtà della Sardegna.

La Sardegna è il buco del culo dell’Italia.

Per poterla rappresentare adeguatamente il Cagliari dovrebbe retrocedere ancora parecchio.

Dio non voglia!

Credo che a rappresentare la Sardegna reale sia molto più adatta la Torres, allora.

E Sassari capitale!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: