Canton Marittimo: ci sono o ci fanno?

canton

Roba da non dormirci la notte, insomma.

L’idea di chiedere alla Svizzera di annetterci è così strampalata che non può essere uno scherzo.

Ma è difficile credere che davvero ci siano dei sardi che vorrebbero scambiare la nostra posizione di periferia estrema dell’Italia per quella di territorio d’oltremare–e oltremonti–della ricca Svizzera.

Insomma, davvero qualcuno avrebbe preso alla lettera il proposito leggendario, esternato dal mio concittadino di razza precoce, quando era ancora appollaiato sulla poltrona di Villa Devoto: “Bisogna guardare oltre le Alpi”?

Se la proposta di Caruso & Napoleone (nomen omen) è una trollata, allora è la trollata più geniale della storia del web.

Ci sarebbe cascato anche il Wall Street Journal, che gli ha dedicato un articolo apparentemente serio per dimostrare l’assurdità della loro proposta: vedere per credere (http://www.wsj.com/articles/in-sardinia-secessionists-want-to-leave-italy-and-join-switzerland-1433205687)

Insomma, la trovata dei due amici cagliaritani è ufficialmente geniale: non c’è altro da dire.

E rispetto a questo, hanno tutta la mia sincera ammirazione.

E poi hanno raggiunto un altro risultato importantissimo: hanno portato la questione del malcontento dei sardi nei confronti dell’Italia sulla platea mondiale.

No dico, o piciocus!

Questi sono geni!

Ce lo vedete il WSJ dedicare un articolo a Gavino Sale?

Ma il dubbio continua a tormentarmi: macus funt o pira bendint?

Ci sono o ci fanno?

Roba da non dormirci la notte…

Così ieri mi sono messo a provocarli sul loro profilo di FB.

Eja, con il mio inno agli svizzeri (https://bolognesu.wordpress.com/, invitandomi a ni2015/05/30/e-io-ho-pronto-linno-del-canto-marittimo/) e un po’ di oscenità, che quelle sono un po’ il mio marchio di fabbrica.

Abbiamo avuto un piccolo scambio di battute, che in un primo momento mi hanno fatto credere che sì, ci avevo visto giusto, sono dei provocatori geniali.

Ma stamattina ho trovato un messaggio cortesissimo e civilissimo in cui mi si assicurava della loro assoluta serietà–per cui si erano visti costretti a rimuovere le mie provocazioni–e si confidava nel mio senso dell’umorismo, invitandomi a non prendermela per la rimozione dei commenti.

La mia prima reazione è stata di delusione: sono seri!

È come se Keith Richard confessasse di essere stato sempre astemio: ti crolla il mondo addosso!

Ma poi mi sono messo a riflettere: e se stessero continuando a prendermi per il culo?

Dico: perché dovrebbero rivelare a me le loro vere intenzioni?

Qualunque cosa sia, la loro proposta ha avuto un successo incredibile.

Gli ha dato alla testa?

O stanno semplicemente continuando a prenderci tutti per il culo: svizzeri e WSJ in testa?

Neanche stanotte dormirò.

One Comment to “Canton Marittimo: ci sono o ci fanno?”

  1. Seri si, ma sempre col sorriso 😊
    Un caro saluto dal volo per Ginevra ✈️ !!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: