Dd’as bofia s’Italia? E immoi bola!

800px-Meridiana_Fly_EI-DEY_in_Barcelona_(Catalonia)

I precari sardi in via di deportazione si scoprono–mavvà?–SARDI!

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2015/08/13/scuolaflash-mob-docenti-aeroporto-elmas_202b65cd-d4c3-4a43-ac88-2942c4b70ce3.html

“Se andiamo a insegnare fuori dalla Sardegna chistionausu in limba, ovvero parliamo in sardo”.

Traduco: “Se ci lasciate in Sardegna, continueremo fedelmente la nostra opera di colonizzazione culturale e di distruzione della cultura sarda.”

L’avete voluta la bicicletta? Adesso volate!

Anzi no, già vi salva Firino, già: http://www.sardiniapost.it/cronaca/scuola-lassessore-firino-pronti-a-dare-battaglia-i-sardi-non-devono-emigrare/

Dopo Pigliaru, anche lei ha scoperto che la Sardegna è un’isola: “Questo – ha spiegato l’assessore confermando il contenuto della lettera inviata al ministro Giannini – per poter fare valere nel frattempo il principio degli svantaggi dell’insularità”

Lenti, ma inesorabili, i nostri governanti sardignoli.

A Roma se la staranno facendo sotto.

Ma è vero che gli insegnanti votano PD e, spesso, SEL, mentre i ragazzi che abbandonano la scuola senza diploma vanno a ingrossare le fila di quelli che non votano.

E di loro CHISSENEFREGA?

One Comment to “Dd’as bofia s’Italia? E immoi bola!”

  1. “Svantaggi dell’insularità”. E da cando?
    Italianeddos.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: