Nessuno è prefetto

freccie

“Abbiamo costituito recentemente il Comitato di valorizzazione della cultura nazionale, vogliamo dare attenzione ai giovani e agli studenti. Bisogna tenere viva la memoria nelle nuove generazioni”. (http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2015/10/30/cagliari_quattro_giorni_di_festa_delle_forze_armate_ecco_gli_appu-68-442664.html)

La prefetta s’è desta!

Alla prefetta Giuliana Perrotta non bastano la scuola, le italianissime università di Cagliari e Sassari, i giornali, la televisione, a diffondere i miasmi della “cultura” italiana in Sardegna, non le basta neppure il fatto che i partiti italiani controllino interamente la politica dell’isola.

Vuole ancora di più.

Vuole valorizzare la sua cultura nazionale.

Forse qualcuno le ha spiegato che esistono dei sardi che si sentono sardi e non italiani.

Forse ha capito di trovarsi in terra straniera.

Forse l’abbiamo innervosita.

Del resto, nessuno è perfetto.

One Comment to “Nessuno è prefetto”

  1. Leggo l’intervista sul “giornalino del sud” che così recita: “Abbiamo costituito recentemente il Comitato di valorizzazione della cultura nazionale, vogliamo dare attenzione ai giovani e agli studenti. Bisogna tenere viva la memoria nelle nuove generazioni”. Durante la conferenza stampa di presentazione è stato inaugurato anche il nuovo ingresso della Prefettura” ed osservo.
    1- si dice: Abbiamo costituito recentemente il Comitato di valorizzazione della cultura nazionale! Fantastico! E’ un riscontro che sottolinea un risultato grandioso conseguito finalmente dai SARDI! La prefettura, cioè il ministero dell’interno, cioè il governo, ovvero in definitiva, lo stato italiano, si sono accorti tutti quanti, che IN SARDEGNA LA CULTURA ITALIOTA NON HA PIU’ ALCUN VALORE! Capperi, questa si che è una bella giornata che conferma l’ormai avviato cammino verso la indipendenza lato sensu dei S A R D I!
    2- si dice: “vogliamo dare attenzione ai giovani e agli studenti”! Acciderba! Dopo tanti decenni nei quali l’italietta NON SI E’ MAI PRESA CURA DEI GIOVANI SARDI, adesso vorrebbe ridicolmente correre ai ripari? No, cara signora, lei rimarrà con un bel palmo di naso! Per due grandi motivi! a) i giovani Sardi, alla pari degli studenti Sardi, sono ormai orientati al concreto: risolvere i loro problemi da sé medesimi b) ella sa benissimo essere queste promesse destinate puntualmente alla vigliacca disattesa, con il perennemente perfetto nulla muoversi!
    3- bisogna tener viva la memoria nelle nuove generazioni! Questa, me lo lasci dire cara signora, nella fuorviante banalità della frase, non so se definire più paradossale o molto ben più PROVOCATORIA!
    E, dulcis in fundo, sentiamo anche l’articolista raccontarci che (sentite, sentite come di già si muove l’italietta vogliosa davvero di rallegrare finalmente l’animo speranzoso d’un miglior futuro dei giovani Sardi) : “Durante la conferenza stampa di presentazione è stato inaugurato anche il nuovo ingresso della Prefettura”!
    Beh, allora siamo a cavallo! Complimenti vivissimi!
    mikkelj

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: