Lo stato sardo, le bombe e le facce di culo

 

224-2Lasciamo stare il buon Pigliaru, che adesso è tutto contento per le coccole che gli ha riservato il Sole 24 ore.

L’unica cosa che si capisce dall´articolo è che gli vogliono bene: il perché mi rimane un mistero, se non il fatto che il loro è un amore corrisposto.

Le coccole degli imprenditori italiani, comunque, se le merita, soprattutto di quelle degli imprenditori dell’industria bellica.

Il buon Pigliaru: così tenero con loro imprenditori della morte, che si taglia con un grissino.

E ci credo che gli vogliono bene: possono continuare a bombardare la Sardegna come quando e quanto vogliono e sperimentare da noi le armi che poi venderanno ai macellai che pagano.

E poi ci sono quelli che esportano bombe “made in Sardinia” in Arabia Saudita, con il benestare della ministra Gianni&Pinotti: “Tutto regolare: hanno pagato il biglietto!”: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2015/11/20/bombe_sarde_parla_il_ministro_pinotti_l_esportazione_in_arabia_re-68-446532.html

Arabia Saudita, dico!

‘L’Arabia Saudita è un paese in guerra e, eja, è quello stato in cui IS è già al potere e che finanzia le filiali estere dei tagliagole.

All’addestramento ci pensa poi la CIA, eh!

L’Arabia Saudita che usa le bombe per ammazzare–legalmente, come garantisce Gianni&Pinotti–un po’di uomini, donne e bambini nello Yemen: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=23741

Legalmente, ché tanto i morti non sono francesi…

Cos’altro potrebbe voler dire la ministra alle bombe?

Ma non mi stupisco per la ministra italiana, né per un sardignolo amato dalla confindustria italiana.

Quello che mi stupisce sono quei venditori ambulanti–nel senso che ambulano da un partito all’altro–di belle parole.

Parole come “repubblica sarda”, “stato sardo”, “sovranismo”, “indipendenza”.

Vogliono una repubblica sarda indipendente che esporta bombe ai regimi feudali?

Perché, da loro, oltre al mantra di “stato”, “stato”, “stato” non si sente niente.

Pardon!

“Stato e agenzia delle entrate.”

Sono giorni tristi.

Muoiono innocenti.

Ci rubano altre porzioni di democrazia e di libertà.

Le facce di culo imperversano.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: