Il nostro futuro

pigliaru

Fra cinquanta anni, la Sardegna sarà abitata stabilmente da 50.000 tra consiglieri regionali, ex-consiglieri regionali con vitalizio e villa a Villasimius, addetti alla mensa dei militari degli innumerevoli poligoni di vari paesi Nato , che occupano tutto il territorio sardo, tranne Cagliari, Sassari, Olbia e Villamisimius, da ottobre ad aprile, e poi camerieri che parlano solo arabo e italiano e comparse africane che recitano tra le pecore impagliate e gridano, da maggio a settembre, cose tipo: “Eja!”, “Ajò!”, “Capitto mi hai?”,  per i turisti che rimpiazzano i militari, mentre, da 0ttobre ad aprile, servono i consiglieri regionali sovranisti del partito unico qatarino che si riuniscono tra Cagliari e Villasimius

Il presidente della  Regione Autonoma Sardignola sarà Francis Delano Peegliaroo, erede di Francis Peegliaroo, che nessuno sa chi sia mai stato, tranne forse in Qatar o negli archivi del ministero della Difesa di quella che un tempo era la Repubblica Italiana.

2 Comments to “Il nostro futuro”

  1. Non è detto che non sia un bene.

  2. Profetico!
    Se ne potrebbe scrivere un romanzo a futura memoria: “L’ULTIMO DEI MIEI-KANI”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: