Pigliaru salverà il pianeta

pigliaru

A poche ore dall’apertura della conferenza Onu sul clima di Parigi (Cop21), il presidente Pigliaru si è impegnato a salvare il pianeta: «Il livello regionale e locale – sottolinea Pigliaru – ha un peso essenziale nella governance sul fronte del cambiamento climatico e in tutto ciò che riguarda l’adattamento. Noi dobbiamo assicurare che questo ruolo sia riconosciuto». In questo contesto «i territori sono pronti ad assumere target più ambiziosi: noi chiediamo una riduzione del 50% delle emissioni di CO2 entro il 2030, mentre l’Ue punta al 40%. Vogliamo il 40% di energia rinnovabile e di efficienza energetica» (http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2015/11/29/news/pigliaru-ridurre-le-emissioni-del-50-per-cento-entro-il-2030-1.12533395)

Per quanto riguarda la Sardegna, Pigliaru ha aggiunto: «In Sardegna siamo all’avanguardia. Il tasso di natalità è tra i più bassi d’Europa (http://www.regione.sardegna.it/j/v/13?s=193891&v=2&c=392&t=1), cosa che compensa di molto la malaugurata longevità di una parte della popolazione isolana, la quale, respirando produce CO2. e, troddiando indecentemente, moltissimo metano.

Inoltre, l’elevata disoccupazione (http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2015/06/03/news/lavoro-i-dati-istat-in-sardegna-cala-il-tasso-di-disoccupazione-1.11549837) garantisce, da un lato, che i giovani non abbiano i mezzi economici per riprodursi e  quindi far aumentare la popolazione, dall’altro ha l’effetto positivo di far incrementare il numero di persone che emigrano. Insomma, nella nostra isola, prevediamo una diminuzione della popolazione pari a circa 450.000 unità nel giro di una ventina di anni.

Un terzo dei sardi sparirà dalla Sardegna e, quindi, eviterà di contribuire all’emissione di CO2 e di metano. Contiamo anche sulla collaborazione del ministero della difesa e della NATO nel suo insieme per un’ulteriore riduzione del numero dei sardi e della CO2 e del metano che questi emetterebbero. Siamo orgogliosi di contribuire in questo modo alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla salvezza del nostro pianeta».

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: