Dimenticare Firino, con la O

Claudia-Firino-84

Ne ho visto passare tanti di assessori e presidenti, in questi anni.

Tutti “gone with the wind”, ma io ci sono ancora.

Firino–con la O–sparirà dai nostri ricordi ancora prima degli altri: non c’è bisogno di spiegare perché.

Ma un merito ce l’ha: è riuscita a farci ritrovare il senso di Sa Die de sa Sardinnia.

Ci sarebbe quasi da ringraziarla.

Moscia, scontata, vuotamente rituale, ma Sa Die era lì.

Poi Firino–ma tutta la giunta della pesudosinistra e dei pseudoindipendentisti–ha deciso di togliercela.

Allora ci siamo resi conto che la vogliamo.

E adesso?

E adesso dimentichiamo Firino e il resto di questa giunta di impiegati tristi.

Ora è tutto molto semplice: Sa Die è nelle nostre mani.

Questi sardignoli avevano già deciso di staccare i tubi e i fili del rianimatore.

Sa Die–la loro–è già morta.

Ora tocca a noi.

Ora dipende da noi.

Stanno nascendo iniziative un po’ dappertutto.

Su questo, su noi stessi, dobbiamo puntare.

E lasciamo Firino in pace: dalle rape non si cava sangue.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: