Diamo a Claudia quel che è di Claudia: oggi, onore!

firino

Leggete questa notizia: http://www.agi.it/regioni/sardegna/2016/05/25/news/lingua_sarda_insegnamento_a_scuola_si_lavora_su_nuova_legge-802253/

L’assessore Firino dice due cose fondamentali in una frase: “La Regione dovra’ definire un indirizzo di riferimento per la produzione dei testi scritti in limba da destinare alle scuole, promuovendo la standardizzazione grafica della lingua”.

  1. La LSC non è lo standard del sardo, malgrado tutte le menzogne sparse dai professionisti e dai mandroni che li ascoltano;
  2. La RAS vuole arrivare alla standardizzazione del sardo scritto, lasciando intatta la situazione del parlato, come io ho proposto già nel lontano 1997 (si vedano gli atti del convegno del GLS di Quartu: http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=626&s=17&v=9&c=4463&id=296933)

Adesso sta a noi incalzare la RAS e Claudia Firino in particolare, perché traduca in atti concreti queste dichiarazioni di intenti.

One Comment to “Diamo a Claudia quel che è di Claudia: oggi, onore!”

  1. “promuovendo la standardizzazione grafica della lingua”…custa cosa bolet nàrrere totu e no bolet nàrrere nudda, ca galu no ischimus sa positzione de Firino a pitzus de s’istandard: bolet sa LSC coment’est immoe, bolet sa LSC emendada, bolet unu istandard a duas normas comente bolent cussos de is arregulas o ite? Chi no b’at una positzione crara, una frasia de aici est de pigare che s’ennesima declaratzione de intentos chentza de sustantzia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: