Il razzismo dei sardi e il moralismo dei cristiani inconsci

agnus

Agnus dei qui tollis pecata mundi

Ci sono razzisti in Sardegna: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/09/30/rivolta_contro_due_bambini_bagni_separati_per_i_migranti_e_figli-68-537545.html

Mavva’?

Le vittime secolari del razzismo italiano, razzisti?

“Un ossimoro”, secondo Nicolinu.

Nicolinu è ancora parecchio cristiano.

O comunista, che poi, da questo punto di vista è la stessa cosa.

“La vittima è un redentore”.

Concetto che ha comportato, sia da parte dei cristiani che da parte dei comunisti, lo stare dalla parte delle vittime, ma solo come investimento nella redenzione, la propria, spesso.

Ovviamente.

Forse il peggior inganno propagato dal cristianesimo e ripreso dal marxismo.

“La vittima del razzismo non può essere razzista. La vittima del razzismo è per definizione antirazzista.”

Bisognerebbe spiegarlo anche alla maggioranza degli israeliani.

Invece, le vittime del bullismo–e il razzismo altro non è–diventano spesso dei bulli.

Le vittime dei pedofili diventano spesso, loro stessi, violatori di bambini.

Il razzismo, la violenza, non si combattono col moralismo.

Vuoi combattere il razzismo?

Scopri il razzista che è in te.

Per i sardi poi è facilissimo: scopri quanto ti disprezzi solo per il fatto di essere sardo.

 

One Trackback to “Il razzismo dei sardi e il moralismo dei cristiani inconsci”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: