Decidetevi, cari riduttivisti: Doddore era un ladro di polli o il più scandaloso degli indipendentisti?

Sono ancora legato da una sincera amicizia a Francesco Giorgioni e proprio per questo voglio rispondergli sulla questione di Doddore.

Giorgioni scrive: “A chi oggi parla di Stato assassino di un indipendentista segregato e ucciso per la sua diversità ideologica, chiederei di uscire dall’astrazione e di fare nomi e cognomi, di dettagliare attraverso quali percorsi e attuatori sia avvenuto questo delitto di Stato. Se si vagheggia di mandanti e esecutori, bisogna avere il coraggio di andare fino in fondo, di spiegare in quali occulte stanze del potere si sia deciso che la voce di Doddore andasse messa a tacere.
Se queste risposte non arriveranno, dovrò concludere si sia trattato solo di patetica e sconclusionata dietrologia.
Il solito complotto inventato, quando non si hanno argomenti.”

Non so chi abbia parlato di complotti, ma è chiaro come lo stato italiano abbia una grande responsabilità nella morte di Doddore, un detenuto, quindi un uomo (quasi) completamente in balia dello stato.

Il 20 giugno, un giudice ha stabilito che le condizioni di salute di Doddore non erano incompatibili con la carcerazione.

Il 27 giugno Doddore è stato ricoverato in gravissime condizioni in un ospedale.

Il 5 luglio Doddore è morto.

Adesso sarà la magistratura a indagare su se stessa e le proprie responsabilità.

Giorgioni, da quell’amico che è, mi concederà sicuramente il diritto a essere scettico.

E da amico, io gli chiedo di riflettere su quanto ha scritto nel suo articolo: “Fino a prova contraria, non esiste alcuna relazione tra la sua vicenda giudiziaria e il modo in cui ha condotto le sue azioni politiche.”

Giorgioni, ti sembra normale il modo in cui la magistratura ha trattato questo “ladro di polli” di 74 anni?

Ti sembra normale e slegato dalla figura scandalosa di Doddore il suo arresto da parte di cinque gazzelle a sirene spiegate, mentre lui si recava in carcere a costituirsi?

Doddore ha fatto politica in modo scandaloso, è stato arrestato in modo scandaloso  ed è stato lasciato morire in modo scandaloso.

C’è un rapporto tra queste cose?

Lo stabilirà la stessa magistratura.

Eja, credici.

Provo una grande tristezza: la morte di Doddore, se servirà a qualcosa, servirà soltanto a rendere i Sardi ancora più timorosi nei confronti dello stato italiano.

Da parte mia, quello che pensavo di Doddore l’ho scritto in tempi non sospetti: https://bolognesu.wordpress.com/2012/08/21/doddore-o-non-doddore-e-questo-il-problema/

Advertisements

One Comment to “Decidetevi, cari riduttivisti: Doddore era un ladro di polli o il più scandaloso degli indipendentisti?”

  1. Stai sta lasciando l’aspetto più scandaloso dell’infame a articolo di quel borghese italiota di Giorgioni o almeno ritengo di poterlo definire così dopo aver letto il suo articolo pietoso.
    Per smontare la sua valenza politica usa un articolo di Michela Murgia del 2013 totalmente denigratorio , si proprio lei , quella Michela Murgia che si nutre e cresce nel grembo di mamma Italia e si spaccia per indipendentista , una che non si azzarda ad esprimersi in sardo e fa indipendentismo da salotto. Giorgioni è stato una grande delusione e se ti vuoi prendere la briga vatti a leggere il mio commento sul suo articolo nauseante . Buona giornata
    P.s. Conoscendo la tua penna e la tua lingua a Giorgioni lo hai risparmiato in forza della vostra amicizia ? Ti capisco , siamo tutti umani e nobody is perfect. Cheers

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: