Archive for July 16th, 2017

July 16, 2017

Il Masala Sublime

“Se emergerà una grande scrittura in sardo, non avrà bisogno di nessuna protezione: sarà inarrestabile come ogni grande scrittura.” (cit :Il grande, anzi il magnifico, anzi l’insuperabile Alberto Masala) http://www.anthonymuroni.it/…/due-tre-parole-sui-festival-…/

 Se non conoscete Alberto Masala, non sapete cosa vi siete persi.
Comunque ci pensa lui stesso a farvelo sapere in questo intervento mandato ad Antony Muroni.
Un Intervento in cui dovrebbe ribattere alle critiche ai festival letterari sardofobi e invece ci parla dell’ineffabile, sublime Alberto Masala himself.
Cito solo la magnifica frase che ho estratto dalla conclusione del suo testo, sì, sublime.
Masala è sublime, ma ancora non ha capito che per far emergere una letteratura ci voglio i lettori.
E non sa nemmeno che i lettori li forma la scuola, attraverso l’istruzione in una data lingua, istruzione che in genere comporta anche l’insegnamento della letteratura, oltre che della lingua stessa.
Insomma, formare dei lettori di una data letteratura–per esempio, quella italiana– costa miliardi ai contribuenti.
Provate ad immaginare quanti leggerebbero autori italiani, se a scuola l’italiano lo insegnassero quanto si insegna il sardo.
Ma Masala, sublime e felice, ignora il fatto che lo stato, ogni stato, di fatto protegge gli autori che di quello stato usano la lingua ufficiale e insegnata nelle scuole.
Si limita a dire che il sardo non conosce una grande scrittura e perciò non va protetto e–deduzione immediatamente conseguente– presentato, nelle sue opere, ai festival letterari.
A parte il fatto che immediatamente mi viene da chiedermi se il Masala Sublime conosca la letteratura sarda, devo dolorosamente constatare che a volte è meglio essere un po’ meno Grandi e Sublimi e un po’ più intelligenti e informati.